.:: Confraternita Ex allievi ::.

Uso dei cookies su www.confraternitaliceo.it

Cosa sono i cookies?

I cookies sono stringhe di testo di piccole dimensioni conservate nel tuo computer quando si visitano determinate pagine su internet.

Per ordinare prodotti su www.confraternitaliceo.it, è necessario che i cookies siano abilitati. Se non vuoi  accettare i cookies, potrai comunque navigare sul sito e usarlo per finalità di ricerca. Nella  maggior parte dei browser, i cookies sono abilitati, in calce troverai le informazioni necessarie per modificare le impostazioni dei cookies sul tuo browser.

I cookies non sono dannosi per il tuo device. Nei cookies che generiamo, non conserviamo informazioni identificative personali quali ad esempio dettagli sulle carte di credito, ma usiamo informazioni criptate raccolte dagli stessi per migliorare la vostra permanenza sul sito. Per esempio, sono utili per identificare e risolvere errori, oppure per determinare prodotti correlati rilevanti da mostrare al visitatore durante la navigazione.

Ulteriori informazioni sui cookies le trovi sui siti : www.allaboutcookies.org e www.youronlinechoices.eu.

I cookies possono svolgere diverse funzioni, come ad esempio permettervi di navigare fra le varie pagine in modo efficiente, ricordando le vostre preferenze, e in generale possono migliorare la permanenza dell’utente.

Confraternita Ex allievi Liceo Scientifico G. Ferrari Borgosesia si riserva il diritto di utilizzare i cookies, con il consenso dell’utente ove la legge o i regolamenti applicabili così stabiliscano, per facilitare la  navigazione su questo sito e personalizzare le informazioni che appariranno. Confraternita Ex allievi Liceo Scientifico G. Ferrari Borgosesia si riserva inoltre il diritto di usare sistemi simili per raccogliere informazioni sugli utenti del sito, quali ad esempio indirizzo  IP, tipo di browser internet e sistema operativo utilizzato e/o pagine web visitate da un utente, per finalità statistiche o di sicurezza. Confraternita Ex allievi Liceo Scientifico G. Ferrari Borgosesia potrà raccogliere queste informazioni per tracciare l’utilizzo del sito e migliorarne determinati aspetti.

Di seguito vene riportata una breve illustrazione di come Confraternita Ex allievi Liceo Scientifico G. Ferrari Borgosesia utilizza i cookies e strumenti simili.

 

Cookies di navigazione

Questi cookies sono fondamentali per permettervi di muovervi all’interno del sito e per usare le sue funzionalità, quali ad esempio accedere alle aree riservate del sito internet. Senza questi cookies non possono essere forniti i servizi richiesti, come ad esempio il carrello acquisti o l’e-billing.

I cookies strettamente necessari sono utilizzati per memorizzare un identificatore univoco al fine di gestire e identificare l’utente in quanto unico rispetto agli altri utenti che in quel momento stanno visitando il sito, in modo da fornire all’utente un servizio coerente e preciso.

Alcuni esempi comprendono:

• Il ricordo di precedenti azioni (per esempio testo inserito) durante la navigazione a ritroso verso una pagina nella medesima sessione;

• Gestione e passaggio di token di sicurezza a differenti servizi all’interno di un sito internet per identificare lo status del visitatore (per esempio, registrato o non registrato);

• Mantenimento dei token per l’implementazione di aree riservate del sito internet;

• Instradamento dei  clienti verso specifiche versioni/applicazioni di un servizio, come potrebbe rendersi necessario durante una migrazione tecnica.;

 

Performance cookies

Questi cookies posso essere Confraternita Ex allievi Liceo Scientifico G. Ferrari Borgosesia o di partner, di sessione o persistenti, e il loro utilizzo è limitato alla performance e al miglioramento del sito internet.  Questi cookies raccolgono informazioni su come un visitatore usa il sito, quali ad esempio le pagine visitate.  Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare l’utente.  Tutte le informazioni raccolte da questi cookies sono aggregate in forma anonima e sono utilizzate solo per migliorare la funzionalità del sito.

 

 

Alcuni esempi comprendono:

• Web Analytics, i dati raccolti sono limitati solamente all’utilizzo del sito internet da parte dell’operatore, per gestire la  performance e la struttura del sito.  Questi cookies possono essere cookies di parte terza, ma le informazioni saranno usate esclusivamente da chi si occupa della pubblicazione del sito internet visitato;

• Gestione degli errori — Misurazione degli errori che si presentano sul sito, solitamente questa funzione supporterà il miglioramento dei servizi o la gestione dei reclami e sarà generalmente strettamente legata all’analitica web;

• Testare differenti strutture delle pagine del sito — Test sulle variazioni della struttura, usando solitamente test  A/B o multivariabili, per assicurare che nelle sessioni correnti e successive venga conservato un aspetto coerente per l’utente del sito.

 

Cookies funzionali

Questi cookies possono essere di Confraternita Ex allievi Liceo Scientifico G. Ferrari Borgosesia o di partner, avere durata di sessione o persistenti. Questi cookies solitamente sono conseguenti ad un’azione dell’utente, ma possono essere implementati anche nella fornitura di un servizio non esplicitamente richiesto ma offerto all’utente. Possono essere utilizzati anche per evitare che si offra di nuovo a quel dato utente un servizio in precedenza offerto e rifiutato. Inoltre, questi  cookies permettono ai sito di ricordare le scelte dell’utente (quali ad esempio nome utente, lingua, paese di origine, etc...).  Le informazioni raccolte da questi cookies sono anonime e non possono tracciare il comportamento dell’utente su altri siti.

Alcuni esempi comprendono:

• ricordare le impostazioni che un utente ha applicato a un sito internet quali ad esempio  layout, dimensione del font, preferenze, colore etc;

• ricordare una scelta di modo che non venga più richiesta la compilazione di un questionario.

• rilevare se un servizio è già stato offerto, quale ad esempio offerta di un tutorial per visite successive del sito internet;

• Fornire informazioni in modo da permettere il funzionamento di un servizio opzionale quale ad esempio l’offerta di una sessione in live chat.

• Adempimento di una richiesta dell’utente quale ad esempio presentazione di un commento.

 

Cookie di terze parti per marketing/retargeting

Questi cookie sono utilizzati da partner di Confraternita Ex allievi Liceo Scientifico G. Ferrari Borgosesia, al fine di presentarti dei banner pubblicitari di Confraternita Ex allievi Liceo Scientifico G. Ferrari Borgosesia quando ti trovi in altri siti, mostrandoti gli ultimi prodotti che hai guardato su www.confraternitaliceo.it . Mentre navighi su www.confraternitaliceo.it , questi cookie sono utilizzati anche per mostrarti prodotti che potrebbero interessarti o simili a quelli che hai guardato in precedenza, basandosi sulla tua cronologia di navigazione. L'uso di questi cookie non implica il trattamento di dati personali, ma può permettere la connessione al tuo computer o ad altri dispositivi e rintracciare i dati salvati: questi cookie si connettono al browser installato sul tuo computer o su altri dispositivi utilizzati durante la navigazione sul nostro sito.

 

Come posso disabilitare i cookies?

La maggior parte dei browser accettano i cookies automaticamente, ma potete anche scegliere di non accettarli. Si consiglia di non disabilitare questa funzione, dal momento che ciò potrebbe impedire di muoversi liberamente da una pagina all’altra e di fruire di tutte le peculiarità del sito.

Se non desiderate che il vostro computer riceva e memorizzi cookies, potete modificare le impostazioni di sicurezza del vostro browser (Internet Explorer, Google Chrome, Safari etc.). In ogni caso, si noti che determinate parti del nostro  Sito possono essere utilizzate nella loro pienezza solo se il vostro  browser accetta i cookies; in caso contrario, non sarete in grado di aggiungere prodotti al vostro carrello ed acquistarli (per esempio). Di conseguenza, la vostra scelta di rimuovere e non accettare cookies potrà influenzare negativamente la vostra permanenza sul nostro Sito.

Se desiderate modificare le impostazioni dei vostri cookies, entrando nelle impostazioni dei vari browser, di seguito si riportano brevi istruzioni su come effettuare questa operazione nei quattro browser più diffusi:

Microsoft Internet Explorer

Cliccare l’icona 'Strumenti' nell’angolo in alto a destra e selezionare 'Opzioni internet'. Nella finestra pop up selezionare  'Privacy'. Qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookies.

Google Chrome

Cliccare la chiave inglese nell’angolo  in alto a destra e selezionare  'Impostazioni'. A questo punto selezionare 'Mostra impostazioni avanzate’ (“Under the hood'”) e cambiare le impostazioni della 'Privacy'.

Mozilla Firefox

Dal menu a tendina nell’angolo in alto a sinistra selezionare 'Opzioni'. Nella finestra di pop up selezionare  'Privacy'. Qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookies.

Safari

Dal menu di impostazione a tendina nell’angolo in alto a destra selezionare  'Preferenze'. Selezionare  'Sicurezza' e  qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookies.

Per saperne di più riguardo ai cookie e come gestire o disabilitare quelli di terze parti o di marketing/retargeting, visita www.youronlinechoices.com.

Per disabilitare i cookie analitici e per impedire a Google Analytics di raccogliere dati sulla tua navigazione, puoi scaricare il Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

2007

Un pezzo del nostro Liceo ha deciso di lasciarci per sempre.

La notizia del tuo addio alla vita mi ha colpito in faccia, dall'altra parte dell'oceano, come uno di quei voti tremendi che solo tu eri in grado di affibbiare, a volte con ironia ma spesso come un vigoroso pugno allo stomaco.

Me lo avevi preannunciato qualche mese. Non volevi fare la fine di Welby, mi dicevi, fuori da un teatro e non capivo come la dolcezza di un balletto di cenerentola ed una mia figlia in braccio, potesse spingerti ad essere così cinico. Ti pregai di smetterla di raccontarmi che presto ti saresti tirato un colpo di pistola, perché una cosa del genere non è poi facile spiegarla ad una bimba di 4 anni. Con il tuo solito piglio deciso mi hai ricordato che eri un uomo di scienza e che avresti deciso tu se e quando porre fine alla tua vita, ma che sarebbe avvenuto presto, perché non volevi assistere alla degenerazione del tuo fisico.

Non accetto il tuo gesto, così come te lo contestai allora, ma rispetto la tua scelta. E soprattutto non la giudico.

L'ultima volta che ci siamo sentiti, la sera prima della prima convention della Confraternita, al mio invito sincero mi hai risposto che eri indisposto ma che non saresti mancato la prossima volta. Con quel tono rauco e severo, mi hai ringraziato quasi felice che mi fossi ricordato di te e che ti avessi raccontato che spesso ti ricordiamo nei nostri amarcord liceali..

Ti incontravo spesso in giro per Novara, certo sofferente per quel bastone che sorreggeva un fisico che non ti permetteva di zappare i tuoi adorati campi od arrampicarti sul Fenera a guidare gruppi di studenti in gite naturalistiche- E che gite, veri e proprio tour de force su e giù per la montagna, che ci restituivano pieni di graffi, stanchi morti e spesso pieni di vino.

Eri un geologo vero, che conosceva molto bene la durezza del mestiere, capace di radiografare flora e fauna della montagna, dall'inizio alla fine. Non mollando mai la presa, con canottiera e fascia da rambo, senza timore di farci correre qualche pericolo, come quella volta che ci hai spediti su una parete di una cava con una boccetta di acido per verificare se fosse proprio quella pietra a reagire alla sostanza chimica.

Votacci che volavano come se piovesse, ad ogni fermata arrivavi in cima ed eri certo di essere rimandato. Ed alla fine della 'gita', l'osteria, dove i meno si trasformavano in più (e viceversa) se dimostravi di saper bere senza esagerare, ma soprattutto di saperti comportare nella vita reale.

Discutibile agli occhi di molti ma tu eri Antonio'. I tuoi voti sono rimasti leggendari. Intere generazioni ti hanno amato, ma anche e, soprattutto, odiato; alcuni hanno pure cambiato scuola perché terrorizzati. Ci punivi, certo con un metodo antico e anche un po' grossolano, ma ci davi la possibilità di recuperare. Ci insegnavi soprattutto a reagire con carattere e a non mollare e ci preparavi, a tuo modo, alla vita reale, con un vigore antico e anche fuori moda, specialmente nell'ambiente austero ed ovattato del nostro liceo. Se tu avessi saputo che ti avrei scritto una lettera di addio, mi avresti mandato a quel paese nel modo e con la voce che tutti noi conosciamo'. e che molti di noi ancora temono'..

Quindi ho pensato di pescare tra i ricordi più piacevoli, come quando hai fatto scoppiare il laboratorio di chimica, hai fatto gonfiare a fiato un polmone di una mucca ad uno studente o, come quella volta che, interrogando una studentessa particolarmente carina, hai usato un metodo discutibile ma leggendario per darle il voto'' in chimica vali 4, il tuo fondoschiena 8, di media fa 6 e vai al posto''' Lo so che ci volevi bene e lo dimostravi magari goliardicamente od in maniera un po' boccaccesca, ma anche noi te ne volevamo; molti mi hanno raccontato di essersi fatti strada in facoltà scientifiche anche grazie a come ci hai insegnato le tue materie'' Mi hai permesso di darti del tu qualche mese fa, non so ancora il perché, ma l'ho considerato il gesto più tenero che abbia ricevuto da parte tua'.. Una volta tanti anni fa, sono venuto a trovarti. A casa non c'eri, ti ho trovato nei campi a zappare una dura terra con quella forza pazzesca che avevi nelle braccia. Ti ho accompagnato a casa tua dove mi ha colpito un ordine quasi militaresco delle tue cose, quasi un film di altri tempi. Sul tavolo decine di matite lasciate sui banchi di scuola da studenti distratti, perfettamente allineate ed appuntite, in ordine di lunghezza' mi hai detto che non sopportavi lo spreco delle cose e che le raccoglievi per riusarle nel tuo lavoro di professore e scienziato'.

Ti vedo stanotte, mentre ti scrivo, seduto su una pietra, in cima ad una montagna, accarezzando i tuoi baffetti, a sghignazzare delle mie parole, attorniato dai tuoi studenti che sono già in cielo' anche se sinceramente non li invidio, perché comincerai a tormentarli nuovamente con ossidoriduzioni e vivisezioni''.

Grazie Antonio' per averci aiutato a diventare uomini'

a nome della confraternita

[Riccardo Cavanna, Presidente della Confraternita]

Anno 1982, classe quinta B. Il primo anno in cui il prof Antonio Calderini arrivò al Liceo come insegnate di scienze. In quell'anno di preparazione alla maturità ci insegnò Geografia Astronomica e, guarda caso, fu una delle materie d'esame; ricordo che il giorno in cui 'uscirono' le materie il Prof. si aggirava per i corridoi con aria soddisfatta e ridendo letteralmente sotto i baffi pronunciava frasi che, adeguatamente depurate, significavano: 'siete tutti fregati!'. Addio caro professore... [Laura Lorio]

Ho purtroppo letto la triste notizia riguardante l'ultimo viaggio del nostro amato Professor Calderini. Io ho finito il liceo nel 1984. [omissis] ho ripensato a me e ai miei compagni: le gite in Valsesia per riconoscere le rocce con l'ingresso nelle cave e la risalita delle giavine, il flacone di Vick Sinex pieno di acido per far reagire il calcare, il martello da geologo sempre in mano. E non si può dimenticare il sorriso sotto i baffetti quando qualche ragazza indossava le gonne corte. Io, lo ammetto, sono 'vittima' dei suoi insegnamenti perchè dopo aver seguito le sue spaventose lezioni non ho potuto far altro che laurearmi in biologia! Mentre frequentavo l'università ancora lo sognavo come incubo ricorrente. Ma l'ho sempre rispettato e ammirato per il suo modo originale di affrontare noi ragazzi, per il suo cuore tenero sotto quella scorza spessissima. Invidiavo i miei compagni 'maschi' perchè avevano con lui un rapporto privilegiato fatto di cene e bevute memorabili! Ho pensato tanto a lui in questi anni, ho parlato molto di lui a persone che non lo avevano conosciuto perchè è stato veramente diverso da tutti gli altri insegnanti: nel bene e nel male, ha lasciato un segno indelebile in tutti gli studenti. Mi chiedevo se fosse ancora a Cavallirio, quanti anni potesse avere''
[Mara Genesi]

Che impressione mi ha fatto apprendere la notizia della scomparsa di Calderini. Mi è spiaciuto molto e sono d'accordo su una cosa: ha tirato fuori il carattere di molti suoi studenti e personalmente lo ringrazio perché il training fatto con lui mi è servito moltissimo, dopo gli studi. Ma è stato la disperazione di molti di più. Coerente fino all'ultimo al suo pensiero: solo i forti meritano di andare avanti. [Paola Rosati]

.:: Confraternita Ex allievi ::.

username

password

Hai dimenticato la password?